You might want to visit our North American website:

Swegon SA

CGV

1. Condizioni generali / Diritto applicabile
1.1 Le seguenti condizioni sono valide per tutti i prodotti e servizi venduti da Swegon SA (in seguito denominate "fornitore"), ai loro clienti (in seguito denominati "acquirente") in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein. Con il conferimento dell'ordine, l'acquirente accetta esplicitamente queste condizioni.
1.2 Divergenze, in particolare l'accettazione di altre condizioni generali, quali le norme SIA, le condizioni d'acquisto dell'acquirente ecc., sono valide esclusivamente se confermate in forma scritta dal fornitore.
1.3 Le condizioni individuali del fornitore si applicano per l'assunzione di servizi, quali la messa in servizio, le prove di funzionamento, i montaggi e l'insieme di elaborazione degli schemi globali.
1.4 Per il resto fanno stato le disposizioni del Codice Svizzero delle Obbligazioni.
1.5 Le presenti condizioni entrano in vigore il 01.06.2019 e sostituiscono tutte le condizioni generali precedenti riferite a tutti i prodotti e servizi venduti da Swegon SA.


2. Vincolo derivante dalla conferma, dalla modifica e dall'annullamento di ordini
2.1 La conferma d'ordine del fornitore è determinante per l'estensione e l'esecuzione della fornitura. In mancanza di un avviso contrario entro il termine di 8 giorni lavorativi dopo l'invio della conferma d'ordine, rispettivamente entro 5 giorni lavorativi nel caso di termini di consegna fino a 10 giorni, le specifiche indicate hanno carattere vincolante.
2.2 Materiali o servizi non riportati nella conferma d'ordine sono fatturati separatamente.
2.3 Le modifiche o gli annullamenti d'ordine effettuati dopo il termine di 8, rispettivamente 5 giorni lavorativi come indicato al paragrafo 2.1, sono validi unicamente con il consenso scritto del fornitore. Inoltre, i costi che ne derivano sono a carico dell'acquirente.


3. Prezzi
3.1 I prezzi riportati nella documentazione del fornitore possono, in linea di massima, subire variazioni in ogni momento e senza preavviso.
3.2 Tutti i prezzi indicati nella documentazione del fornitore si intendono IVA esclusa.


4. Disegni, caratteristiche e condizioni tecniche
4.1 Le indicazioni, i disegni e le dimensioni tecniche, gli schemi normalizzati ed i pesi riguardanti l'offerta che figurano nella documentazione del fornitore, sono considerati non vincolanti fino al momento in cui non fanno parte integrante di una conferma d'ordine. Restano riservate le modifiche costruttive. I materiali possono essere sostituiti con altri di qualità equivalente. In casi particolari si devono richiedere, a titolo vincolante, degli schizzi quotati.
4.2 L'acquirente è tenuto a comunicare al fornitore le condizioni tecniche di funzionamento del sistema dell'impianto, se le stesse differiscono dalle raccomandazioni generali del fornitore.


5. Diritti d'autore e titolo di proprietà dei disegni tecnici e della documentazione
I disegni tecnici e la documentazione consegnati all'acquirente e che non formano parte integrante del materiale e del suo impiego, restano di proprietà del fornitore. Il loro uso, per lo stesso scopo o per un altro scopo, nonché la loro divulgazione sono consentiti unicamente con il consenso scritto del fornitore interessato.


6. Condizioni di consegna
6.1 La data di consegna viene indicata nel modo più preciso possibile sulla base delle migliori previsioni, ma non può comunque essere garantita. Tuttavia, se le date di consegna sono state esplicitamente concordate, esse sono vincolanti.
6.2 Il fornitore ha il diritto di trattenere la fornitura, qualora l'acquirente non dovesse rispettare le condizioni di pagamento pattuite.
6.3 Se un ritardo di fornitura causa dei costi conseguenti comprovati, le parti contraenti cercheranno di raggiungere un accordo consensuale.
6.4 La non accettazione della merce ordinata alla data di consegna stabilita autorizza il fornitore a fatturarla. Le spese di immagazzinamento sono a carico dell’acquirente.
6.5 Nel caso di ordinazioni su richiesta, il fornitore si riserva di fabbricare la merce ordinata solo dopo ricezione del relativo ordine di consegna.
6.6 L’acquirente deve programmare e garantire l’accesso ai luoghi ed alle installazioni, compresi eventuali permessi ed autorizzazioni, così come la loro sicurezza in conformità alle norme in vigore. Eventuali trabattelli, cestelli, ecc. devono essere messi a disposizione dall’acquirente, inclusa una persona autorizzata alla loro manipolazione. Il fornitore ha la possibilità di mettere a disposizione piatteforme di lavoro per lavori ad un’altezza massima di 3.5 metri qualora venisse richiesto dall’acquirente. Tale servizio sarà fatturato separatamente. Anche l’utilizzo di imbracature anti caduta sarà fatturato separatamente.


7. Condizioni d'invio e di trasporto
7.1 Il fornitore è libero di scegliere la modalità di trasporto. Salvo diversa pattuizione scritta:
- i costi di trasporto non sono inclusi nel prezzo del prodotto e vengono fatturati all'acquirente in aggiunta al prezzo del prodotto;
- le forniture nelle regioni di montagna sono effettuate fino alla stazione ferroviaria a valle;
- per le consegne effettuate via camion, l'acquirente provvede allo scarico a sue spese. Se il cantiere non fosse accessibile ai camion, l'acquirente dovrà comunicare il luogo di consegna in tempo utile.
7.2 Per le forniture di accessori e pezzi di ricambio vengono fatturate le spese d'imballaggio e di spedizione.
7.3 I costi supplementari di trasporto derivanti da richieste di invii speciali da parte dell'acquirente (espresso, orario specifico di consegna ecc.), sono a carico di quest'ultimo.
7.4 Il fornitore è libero di utilizzare gli imballaggi e le modalità di tra-sporto che ritiene più appropriati.
7.5 Gli imballaggi ed i mezzi di trasporto esplicitamente fatturati e specificati vengono accreditati, se gli stessi sono rispediti franco stabilimento del fornitore e in uno stato ineccepibile, entro il termine di 1 mese.
7.6 L'acquirente dovrà notificare immediatamente per iscritto alle ferrovie, alla posta oppure allo spedizioniere qualsiasi reclamo inerente a danni di trasporto.


8. Trasferimento del beneficio e dei rischi
Se l'acquirente ritira la merce direttamente presso la fabbrica, o se la stessa viene inviata tramite una ditta di trasporti o altri terzi incaricati dal fornitore, il beneficio ed i rischi sono trasferiti all'acquirente dal momento in cui la fornitura lascia la fabbrica. Se il trasporto e lo scarico vengono eseguiti dal personale e con le attrezzature del fornitore, i rischi e i benefici passano all'acquirente dal momento in cui la merce viene posata al suolo. Se lo scarico della merce trasportata dal personale e mediante attrezzature del fornitore, avviene tramite personale e/o attrezzature dell'acquirente o tramite terzi incaricati dall'acquirente, i rischi e i benefici sono trasferiti all'acquirente al momento dell'arrivo del mezzo di trasporto sul luogo di consegna. Se la merce viene montata dal personale del fornitore, i rischi e i benefici passano all'acquirente con l'ultimazione dei lavori di montaggio.


9. Ripresa della merce
9.1 Il fornitore è libero di riprendere merce presente a catalogo previo accordo scritto con l'acquirente, nella misura in cui, al momento della spedizione di ritorno, la merce stessa faccia ancora parte del programma di fornitura e sia nuova di fabbrica. Non esiste tuttavia alcun obbligo di ripresa da parte del fornitore.
9.2 Salvo diversa pattuizione scritta, le note di credito non vengono pagate, bensì computate unicamente con le altre pretese vantate dal fornitore nei confronti dell'acquirente. Di principio, il valore di
Swegon SA CGV – v190601 2
una nota di credito non può superare l'85% del prezzo del prodotto (escluse tasse, spese di spedizione e di montaggio).
9.3 La merce deve essere rispedita franco fornitore con il bollettino di consegna, all'indirizzo stabilito. Dalla nota di credito vengono dedotte le spese di controllo, di spedizione ed eventuali spese di ripristino.
9.4 I pezzi di ricambio ordinati per una installazione non possono essere né ripresi né sostituiti.


10. Controllo / Reclami al momento della fornitura
10.1 L'acquirente ha l'obbligo di controllare immediatamente la merce alla ricezione della stessa. Se la merce non dovesse corrispondere alla descrizione indicata nel bollettino di consegna o presentasse dei difetti visibili, l'acquirente dovrà rivendicare il suo reclamo per iscritto entro 8 giorni dalla ricezione della merce (per i danni di trasporto si rimanda al paragrafo 7.6). In caso di omissione, le forniture e le prestazioni saranno considerate accettate.
10.2 Un reclamo per merce difettosa, non notificato entro il termine stabilito, interrompe inoltre l'obbligo di garanzia del fornitore.
10.3 Se l'acquirente desidera effettuare delle prove di collaudo che non sono esplicitamente previste nella fornitura, le stesse devono essere pattuite in forma scritta e sono a carico dell'acquirente. Se le prove di collaudo non possono essere eseguite entro il termine stabilito per motivi non imputabili al fornitore, le caratteristiche oggetto di tali prove di collaudo saranno considerate come soddisfatte fino a prova contraria, secondo quanto stabilito dal paragrafo 10.1.
10.4 Reclami per merce difettosa non sospendono i termini di pagamento.


11. Reclami per difetti non visibili alla ricezione della merce
I difetti non rilevabili alla ricezione della merce devono essere segnalati dall'acquirente al momento dell'accertamento (procedura analoga al paragrafo 10), ma al più tardi prima della scadenza dei termini di garanzia secondo il paragrafo 12.


12. Termini di garanzia / Durata e inizio
12.1 B2C (business to consumer): Il termine di garanzia su tutte le merci destinate ad uso personale o privato dell’acquirente, anche qualora queste siano parte integrante dell’impianto o vengano montate al suo interno, è di 24 mesi a partire dalla data di consegna. In caso di servizi posteriori alla vendita la data della consegna o dell’esecuzione dell’intervento da parte del fornitore è determinante.
12.2 B2B (business to business): In tutti gli altri casi non coperti dal paragrafo 12.1, il termine di garanzia su tutte le merci (ivi comprese le prestazioni di servizio) è di 12 mesi dalla messa in funzione e al massimo 18 mesi dalla data di consegna. In caso di servizi posteriori alla vendita la data della consegna o dell’esecuzione dell’intervento da parte del fornitore è determinante.
12.3 Per i pezzi di ricambio e le prestazioni di servizio il termine di garanzia è di 12 mesi a partire dalla data di consegna o dell’esecuzione dell’intervento da parte del fornitore.


13. Prestazioni in garanzia
13.1 La garanzia copre le prestazioni formulate nei cataloghi del fornitore e quelle confermate dal fornitore, così come l’assenza di qualsiasi difetto di qualità della merce.
13.2 La prestazione in garanzia del fornitore consiste unicamente nella riparazione delle componenti difettose oppure nella messa a disposizione dei pezzi di ricambio franco fabbrica, a discrezione del fornitore. La prestazione non è dovuta qualora la merce sia stata disimballata, montata o mantenuta in maniera non conforme (secondo paragrafi 13.5 e 14.1). Il fornitore declina ogni responsabilità nel limite legale per i danni conseguenti a un difetto del materiale da lui fornito. Nel rispetto dei limiti legali, ogni altra pretesa dell’acquirente è esclusa (in particolare: azioni redibitorie o estimatorie, risarcimento danni, sostituzione per spese di cambiamento dell’acquirente, costi per la constatazione delle cause del difetto, perizie, danni indotti dal mancato utilizzo, danni causati dall’acqua e danni ambientali, ecc.). La garanzia stipulata tramite il presente accordo è esclusiva e sostituisce ogni altro impegno, garanzia, condizione, disposizione, obbligo e dichiarazione, siano questi in forma scritta o orale, legale, espressa o tacita, conclusi in precedenza al presente contratto.
13.3 Tuttavia, se sussistono dei motivi imperativi dettati dai termini (in caso d'urgenza), per cui l'acquirente deve procedere alla sostituzione o alla riparazione di pezzi difettati, il fornitore si assume i costi comprovati, solo previa intesa reciproca e autorizzazione del fornitore, in base alle tariffe a regia usuali del settore. Le sostituzioni effettuate all'estero sono escluse dalla presente regolamentazione.
13.4 Questi obblighi di garanzia sono validi unicamente se il fornitore è stato informato in tempo utile in merito a un danno verificatosi (cfr. paragrafi 10 e 11).
13.5 L'obbligo di garanzia si estingue, se l'acquirente o terzi eseguono modifiche o riparazioni senza l'accordo scritto del fornitore.
13.6 Spetta all'acquirente provvedere a creare le condizioni necessarie per una normale esecuzione del collaudo


14. Esclusione della garanzia
14.1 Dall'obbligo di garanzia sono esclusi i danni causati da forza mag-giore, da concetti d'impianto ed esecuzioni dell'installazione che non corrispondono allo stato della tecnica richiesto, come pure dalla mancata osservanza delle direttive tecniche del fornitore relative alla progettazione, al montaggio, alla messa in funzione, all'uso e alla manutenzione, nonché da interventi non idonei da parte di terzi. Sono inoltre esclusi dall'obbligo di garanzia i danni dovuti alla mancata manutenzione ai ventilatori, ai motori, ai compressori, alle pompe e agli umidificatori in stato di arresto o a danni causati dagli effetti dell'acqua.
14.2 Sono pure esclusi dall'obbligo di garanzia gli elementi sottoposti ad usura naturale (p.es. ugelli di bruciatori a olio, guarnizioni, premistoppa ecc.) ed i prodotti d'esercizio (p.es. vettori frigoriferi ecc.).
14.3 Sono inoltre esclusi dall'obbligo di garanzia: i danni causati dall'utilizzo di termovettori inadatti, i danni dovuti alla corrosione, in particolare se sono allacciati impianti per il trattamento dell'acqua, decalcificatori ecc., oppure se vengono aggiunti prodotti antigelo non idonei, i danni causati da allacciamenti elettrici inappropriati, protezioni insufficienti, acqua aggressiva, pressione eccessiva dell'acqua, decalcificazione inadeguata, influssi chimici o elettrolitici ecc. La garanzia non è valida se l'impianto viene regolarmente scaricato o se resta vuoto periodicamente o per un periodo prolungato, se è azionato a vapore o se vengono aggiunte sostanze all'acqua del riscaldamento che possono avere effetti aggressivi sull'acciaio o sulle guarnizioni, se si verificano depositi di fango eccessivi nei corpi riscaldanti o in altre parti dell'impianto, nonché in caso di temporanea o permanente introduzione di ossigeno nell'impianto.


15. Responsabilità per danno da prodotti
Nella misura in cui all'acquirente non incombe alcuna propria responsabilità (installazione difettosa, modifica del prodotto, concetto errato, consulenza insufficiente ecc.), il fornitore risponde direttamente per i danni ai sensi della Legge federale sulla responsabilità per danno da prodotti. In questo caso l'acquirente può indirizzare direttamente al fornitore un eventuale terzo danneggiato che procede contro di lui.


16. Condizioni di pagamento
16.1 Il termine di pagamento è di 30 giorni netto a partire dalla data di fatturazione.
16.2 I termini di pagamento pattuiti vanno rispettati anche quando subentra un qualsiasi ritardo dopo che la merce ha lasciato la fabbrica. I pagamenti non possono essere né ridotti né trattenuti a causa di reclami, note di credito non ancora rimesse o contro pretese non riconosciute dal fornitore.
16.3 I pagamenti devono essere effettuati anche se mancassero parti non essenziali che non impediscono il normale utilizzo della fornitura o se risultasse necessario effettuare dei lavori di ritocco alla fornitura.
16.4 Per i pagamenti effettuati in ritardo viene addebitato un interesse di mora secondo la consuetudine bancaria.
16.5 Il fornitore si riserva il diritto di subordinare la consegna degli ordini in sospeso al pagamento delle pretese scadute o addirittura di annullare l'ordine.
16.6 A partire da un determinato importo dell'ordine, se così pattuito in anticipo, un terzo della somma dell'ordine viene fatturato subito dopo ricezione della conferma d'ordine, a titolo di pagamento anticipato.
16.7 Per i pezzi di ricambio e le prestazioni di servizio può essere richiesto un acconto del 30% al momento dell’ordine. Gli acconti sono da versare al più tardi entro 48 ore prima dell’intervento del fornitore.


17. Foro giudiziario
Foro giudiziario è il domicilio del fornitore.